PASSOPISCIARO

© 2009 - Passopisciaro Web Design

contact us home

 

Dove si trova
 

Passopisciaro è un piccolo paesino situato sul versante Nord dell’Etna a quota 645 metri s.l.m.

Il nucleo urbano è posto all’interno di una micro valle circondata da una folta concentrazione di ginestre, che in maggio, durante la fioritura, rendono Passopisciaro, cinto da un mare giallo, di colori sgargianti e intenso profumo, singolare gioiello in tutta la valle.

Trovasi a metà strada dai più rinomati centri di Randazzo (8 Km) e Linguaglossa (12 km), ed è a 12 km da Castiglione di Sicilia che è il suo comune d’appartenenza.

È interamente posto all’interno della lussureggiante Val Demone, una delle tre valli in cui gli Arabi divisero convenzionalmente la Sicilia nel 827 all’epoca della loro conquista, tra il fiume Alcantara, Akis per i Greci, Onobala per i Latini, e l’Etna, Aetna per i Greci o Gibel Hulhmet per gli Arabi.

Una valle piena di storia per la quale hanno combattuto moltissimi popoli, dai Sicani ai Siculi, dai Fenici ai Cartaginesi, dai Greci ai Romani, dai Bizantini agli Arabi, dai Normanno Svevi ai Francesi e agli Spagnoli, i Patrioti Italiani del 1860 e gl’Alleati nell’ultima guerra mondiale.                          

Tra i condottieri e i personaggi illustri che hanno calpestato la fertile terra di questa valle, possiamo annoverare il Generale cartaginese Imilcone, il condottiero arabo Bnsa Mar, il Re Normanno Ruggero di Lauria, lo Svevo Federico II (1300), l’aragonese Carlo V Imperatore(1550), Giuseppe Garibaldi (1860) ed i Reali d’Italia nel secolo 900, e più da vicino, Ettore Majorana, l’illustre fisico che spesso dimorò nella sua villa di Passopisciaro.

Molti sono i cimeli e le testimonianze del passaggio di questi popoli nella valle: gli echi di Tissa, l’antica città dei Siculi posta nelle zone adiacenti il fiume Alcantara, in contrada Iannazzo,  le chiese bizantine, dette Cube, di Malvagna, Randazzo e Castiglione di Sicilia, cittadine, queste ultime due,  che conservano ancora le loro strutture urbanistiche medioevali.

Degli antichi Romani ci rimane la strada consolare, oggi Strada Statale 120, sulla quale il paesino trovasi.

La popolazione di Passopisciaro non è molto numerosa, è di circa 500 abitanti, ma in passato, quando il paesino ha conosciuto una certa prosperità economica, ha anche raggiunto il numero di 1500 anime.

Così come tutto il comprensorio castiglionese, Passopisciaro si trova a pochi passi da bellissime località turistiche, dal mare, dalla montagna, dalle strutture turistico ricettive.

Si trova a 70 Km da Catania, a 80 Km da Messina, a 25 Km da Taormina e le spiagge di Giardini Naxos, a 20 Km dalle spiagge di Marina di Cottone a Fiumefreddo di Sicilia.

A 6 Km dal Il Picciolo Golf Club, a 20 Km dalle piste sciistiche di Piano Provenzana da cui è possibile raggiungere la cima del Vulcano più grande d’Europa.

A 5 Km dal Parco dei Nebrodi, a 4 Km dal Parco dell’Alcantara e a 15 Km dalle meravigliose Gole dell’Alcantara, ed è posto all'interno del Parco dell'Etna.

Si trova a 65 Km dall’Aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania ed a 25 Km dalla Stazione Ferroviaria F.S. di Taormina Giardini Naxos.

È possibile raggiungere Passopisciaro in vari modi: da Catania attraverso i mezzi della Ferrovia Circumetnea e della SAIS Autolinee, da Messina con la SAIS Autolinee, con l’auto attraverso l’autostrada A18 Messina Catania uscita Fiumefreddo, poi direzione Randazzo, uscita Giardini Naxos attraverso la provinciale per Francavilla di Sicilia, bivio Castiglione di Sicilia e quindi direzione Passopisciaro, oppure Francavilla di Sicilia, Mojo Alcantara e quindi Passopisciaro.

Locazione Geografica:

Lat: 37.8718
Long: 15.0361